Unione Bassa Romagna: contributi per le imprese colpite dalla pandemia, aperto il bando da 2,3 milioni di euro Presentazione domande dal 16 agosto

A partire da lunedì 16 agosto e fino al 8 ottobre 2021 è aperto il bando per l’erogazione dei contributi a fondo perduto stanziati dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna a sostegno dei settori economici e lavorativi più colpiti dalle misure restrittive adottate per il contenimento del Covid-19.

Si tratta di 2,3 milioni di euro rivolti interamente a micro, piccole e medie imprese, aventi qualsiasi forma giuridica, che abbiano una o più unità locali all’interno dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna 

Beneficiari

Possono richiedere i contributi di cui al presente Bando le MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE, aventi qualsiasi forma giuridica, in possesso dei seguenti requisiti:

  1. a) regolarmente costituite e iscritte in camera di commercio alla data del 31/12/2020, attive alla data di apertura del presente bando e con attività non cessata alla data del provvedimento di liquidazione del contributo;
  2. b) esercitare in via primaria una delle attività censite con i codici ATECO contenuti nell’allegato 1 (per le attività agrituristiche il codice ATECO di riferimento potrà anche essere secondario). Le imprese classificate con ATECO antecedente al 2007 o, comunque non aggiornato, che pur svolgono attività riconducibili a quelle ricomprese nell’allegato 1, ma il cui codice ATECO non compare tra quelli in elenco, possono presentare la domanda di accesso ai contributi. In fase istruttoria sarà valutata l’ammissibilità dell’istanza stessa.
  3. c) avere una o più unità locali aperte al pubblico all’interno dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, con esclusione delle unità locali qualificate come magazzino o deposito, conformemente a quanto riportato nella visura del Registro delle imprese. Per le imprese che operano nell’ambito di fiere, mercati, posteggi isolati, chioschi all’interno dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, oltre alla sede legale all’interno dell’Unione, l’impresa richiedente deve essere titolare di una concessione almeno “decennale”;
  4. d) non avere debiti di qualsiasi natura nei confronti dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e/o dei Comuni aderenti (compresi i tributi locali), alla data di presentazione della domanda;

Per tutte le informazioni e per richiedere supporto per partecipare al bando contatta il Servizio Finanza

 

Articoli correlati

    Finanza
    19 Ottobre 2020
    Bando MISE per la Digital Transformation delle PMI
    Finanza
    19 Ottobre 2020
    Mise: bandi Disegni 4+ e Brevetti + aggiornamento
    Finanza
    05 Luglio 2021
    MISE: Nuova Sabatini rifinanziata per 600 milioni
    Finanza
    20 Settembre 2021
    MISE: Sostegno in favore dell’industria del tessile, della moda e degli accessori - Domande dal 22 SETTEMBRE 2021
    Finanza Internazionalizzazione
    23 Ottobre 2020
    SIMEST - sospensione presentazione domande sul Fondo 394
    Finanza
    31 Maggio 2021
    Bando Smart Money: l'incentivo per le nuove startup innovative