DL Alluvione (DL n. 61/2023): stralcio Nota Confindustria su pagamenti utenze

Il Consiglio dei ministri, nella riunione del 23 maggio scorso, ha approvato il decreto-legge 1° giugno 2023, n. 61, cd. DL Alluvione, pubblicato nella GU n. 127 del 1° giugno, che reca interventi urgenti per fronteggiare l’emergenza provocata dagli eventi alluvionali verificatisi a partire dal 1° maggio 2023. Stando alle informazioni disponibili, le risorse complessivamente stanziate dal provvedimento dovrebbero ammontare a circa 2 miliardi di euro.

Riportiamo di seguito uno stralcio, relativo al pagamento delle utenze, di una nota di prima analisi di Confindustria contenute nel cosiddetto DL Alluvione (DL n. 61/2023), in vigore dal 2 giugno scorso e il cui iter di conversione in legge è attualmente in corso alla Camera dei Deputati.

“Quanto al pagamento delle utenze, si segnala che ARERA, con delibera del 19 maggio scorso, ha già disposto la sospensione dei pagamenti relativi a fatture emesse o da emettere con scadenza a partire dal 1° maggio, con riferimento alle forniture di energia elettrica, di gas, ivi compresi i gas diversi distribuiti a mezzo di reti canalizzate, alle utenze del SII e del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani (art. 1). Inoltre, il DL prevede che l’Autorità debba disciplinare le modalità per la sospensione temporanea, per un periodo massimo di 6 mesi a decorrere dal 1° maggio 2023, dei termini di pagamento delle fatture emesse o da emettere o degli avvisi di pagamento, con scadenza nel medesimo periodo, nonché dei termini di pagamento delle rate con scadenza in quel periodo, ovvero degli importi sospesi e non pagati, relativi all’energia elettrica, al gas, ivi inclusi i gas diversi dal gas naturale, all’acqua e ai rifiuti urbani. L’Arera disciplina, inoltre, le misure di integrazione finanziaria a favore delle imprese distributrici di energia elettrica e gas naturale, degli esercenti la vendita, delle imprese fornitrici di gas diversi dal naturale distribuito a mezzo di reti canalizzate e dei gestori del servizio idrico integrato e del settore dei rifiuti urbani, a garanzia dell’equilibrio economico e finanziario delle gestioni coinvolte dai menzionati eventi.”

Per tutte le informazioni  contatta il Servizio Energia

 

Articoli correlati

    Energy
    24 Novembre 2023
    Comunità energetiche rinnovabili: via libera dalla CE e presentazione Decreto Mase
    Energy
    26 Gennaio 2024
    Energivori: pubblicata Circolare CSEA 3/2024 - pagamento diretto contributo minimo dovuto
    Energy
    17 Marzo 2023
    Diagnosi energetica: obbligo per il 2023
    Energy
    02 Maggio 2023
    Aggiornamento PNRR: Misure in tema di energia
    Energy
    10 Marzo 2023
    Comunità energetiche: i distributori hanno reso disponibili le mappe interattive per l’identificazione delle aree sottese alla stessa cabina primaria
    Energy
    30 Agosto 2022
    Crediti d’imposta energia e gas: eliminazione de minimis