Comunità energetiche: i distributori hanno reso disponibili le mappe interattive per l’identificazione delle aree sottese alla stessa cabina primaria

Le CER (Comunità Energetiche Rinnovabili) sono soggetti giuridici, definiti dal D. Lgs. 199/21 e regolati dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) con le delibere 318/2020/R/eel e 727/2022/R/eel, che prevedono la partecipazione aperta e volontaria di soggetti (chiamati comunemente azionisti o membri) situati nelle vicinanze di impianti di produzione che, ai fini dell’energia condivisa, risultano nella disponibilità e sotto il controllo della Comunità energetica.

Tali soggetti possono includere cittadini privati, attività commerciali, enti pubblici locali o piccole e medie imprese che condividono il consumo di energia prodotta da uno o più impianti di energia rinnovabile e che collaborano con l’obiettivo di produrre e consumare l’energia all’interno di un’area geografica di riferimento. La loro partecipazione, aperta e volontaria, ha come obiettivo l’autoconsumo, che non è diretto al profitto, ma al beneficio a livello economico, sociale e soprattutto ambientale della zona in cui operano.

Con la delibera 727/2022/R/eel del 27 dicembre 2022, ARERA ha approvato il Testo Integrato Autoconsumo Diffuso (TIAD) che disciplina le modalità per la valorizzazione dell’autoconsumo diffuso per le configurazioni previste dai decreti legislativi 199/21 e 210/21, tra cui le Comunità energetiche. Secondo le disposizioni regolatorie e legislative richiamate, per accedere al servizio di autoconsumo diffuso, i punti di connessione facenti parte della configurazione devono essere ubicati nella porzione della rete di distribuzione sottesa alla stessa cabina primaria individuata secondo quanto previsto dall’articolo 10 del TIAD.

Il TIAD è applicato a decorrere dall’ultima data tra il 1° marzo 2023 e la data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (di prossima pubblicazione) previsto dall’articolo 8 del decreto legislativo 199/21, recante le disposizioni in merito agli incentivi per la condivisione dell’energia elettrica.

Prima di tali tempistiche rimane operativa, secondo regolazione vigente, la disciplina transitoria, ovvero la deliberazione 318/2020/R/eel e il relativo Allegato A, in base alla quale i distributori forniscono, su specifica richiesta, l’indicazione puntuale della cabina secondaria da cui ciascun POD è alimentato (identificata mediante una codifica univoca convenzionale che ne garantisce la riservatezza).

Per verificare l’area geografica convenzionale di appartenenza della comunità energetica ai sensi del TIAD, si riportano le apposite pagine web messe a disposizione da E-distribuzione ed InRete Distribuzione Energia con le relative mappe interattive di navigazione:

 

 

Per tutte le informazioni  contatta il Servizio Energia

 

Articoli correlati

    Energy
    11 Maggio 2021
    Energia: aumento dei prezzi delle materie prime, elettricità +3,8% e gas +3,9%
    Energy
    18 Ottobre 2021
    Il "caro bolletta elettrica" in Italia
    Energy
    02 Maggio 2023
    Aggiornamento PNRR: Misure in tema di energia
    Energy
    17 Marzo 2023
    Diagnosi energetica: obbligo per il 2023
    Energy
    24 Novembre 2023
    Comunità energetiche rinnovabili: via libera dalla CE e presentazione Decreto Mase
    Energy
    17 Febbraio 2023
    ENERGY RELEASE: pubblicato l’avviso per richiedere la riduzione dei volumi aggiudicati